BACHECA – Sardegna in Viaggio

BACHECA

In questa tabella ci sono le date in grigio, in verde le località da toccare, le spiagge in azzurro, in rosso i camping, in arancione l’attrezzatura, in giallo i porti o località della costa, e così via.

 

In questa vedete proprio l’organizzazione di tutto il progetto viaggio. Nella colonna gialla vanno tutte le cose da fare. In quella verde le cose che pensate di preparare nei prossimi 7 giorni, che chiameremo “sprint”. Nella violetta le cose “bloccate” ad esempio vi manca qualcosa, oppure si è rotta l’attrezzatura, oppure è previsto uno sciopero. Nella azzurra “test” le cose da verificare, ad esempio il fornello a gas, le batterie delle torce, montare il “porta tutto” sulla macchina e provare lo stoccaggio di scatole vuote. Inserire anche una lista generale dei documenti necessari: passaporto, brevetto sub, patente nautica.

Una lista del kit emergenza. Noi abbiamo optato per averne due, uno completo ma compatto da tenere sempre nello zaino, un altro più grande da tenere sempre in auto. Capita spesso di tagliarsi, graffiarsi, di essere punti, di calpestare un riccio di mare, di centrare l’angolo della porta di alluminio uscendo dalla doccia. Questo è successo ad Andrea nel campeggio di Capo Testa, e l’unghia si è proprio alzata. Può succedere ovunque, e anche se i luoghi ricettivi sono dotati di medico, pronto soccorso o altro, è sempre preferibile essere autonomi, almeno nel primo soccorso. Poi se la situazione si aggrava. Allora è meglio andare dal medico.

Non spaventatevi, ma prima di partire avrete un sacco di liste di cose da fare e da portare, questo è un sistema semplice perché lo potete usare sul computer, sul telefonino, sul tablet. Può essere condiviso, ad esempio voi siete al lavoro, aggiungete un post-it, e arriva subito una mail di avviso a vostra moglie, la quale stimolata dal vostro suggerimento, aggiunge un altro post-it di cose da ricordare. Il bello del sistema è che ogni volta che avrete fatto una cosa, posizionerete il post-it nella colonna delle cose fatte, e vedrete l’avanzare del vostro viaggio, ma soprattutto vedrete quanto vi rimane ancora da fare per raggiungere l’obiettivo.

Una bacheca è dedicata alle cose da preparare prima del viaggio, la definirei di servizio.  Un’altra invece serve proprio durante il viaggio, e vi seguirà in tutto quello che farete.

Nella bacheca elettronica potrete inserire foto, link, video, file e documenti. Se per esempio volete avere a portata di mano i biglietti della nave con il codice a barre, basterà caricarli sulla bacheca. Ogni cosa posizionata in bacheca diventerà parte del vostro progetto e di conseguenza del viaggio.

Le prime considerazioni che abbiamo fatto sono state sulla stagione, sui luoghi, sulle prime necessità, poi abbiamo aggiunto tutto il resto. Andrea aveva bisogno di portare un’attrezzatura light subacquea, muta a maniche corte, maschera con boccaglio, pinne lunghe da apnea, action camera con asta e custodia stagna. Quindi bisognava trovare un posto adatto dove sarebbe stata riposta lungo tutto il viaggio. Poi serviva uno spazio per lo zaino fotografico contenente due attrezzature, con flash, obiettivi, batterie, carica batterie, filtri, uno studio fotografico completo. Due cavalletti, uno stativo con softbox ad ombrello. Ogni cosa dovrà essere riposta nell’autovettura in modo che rispetto la priorità di utilizzo possa essere presa senza perdere tempo. Le aste lunghe come i cavalletti, o l’ombrellone da spiaggia li abbiamo alloggiati dietro ai sedili posteriori, nel vano portabagagli, in modo che stessero dietro a tutte le scatole ed i contenitori. Questo per garantire sicurezza durante il viaggio, poco ingombro, ma soprattutto la possibilità di fotografare un tramonto, abbassando un sedile e tirando fuori immediatamente il cavalletto, senza dover spostare tutto il contenuto del bagagliaio.

Lascia un commento