CALENDARIO – Sardegna in Viaggio

CALENDARIO

Calendarizzare il tempo e le cose da fare è fondamentale, ma dobbiamo essere dei bravi manager del come fare. Prendiamo ad esempio l’ultima cosa da fare prima di avere tutto l’equipaggio a bordo e salire in macchina. Andare a Brescia e prendere Cristian a bordo per dirigerci a Livorno Porto. Sì, si trova a brescia perchè vive con la mamma, e ha i genitori separati. Prima cosa da fare riflettendo, metto un appunto a 7 giorni prima della partenza, quindi il 2 giugno, informare la mamma di Cristian che ci vediamo a metà strada, uscita autostrada Brebemi, Piacenza. Ok, fatto questo che mi stavo dimenticando, adesso prendo quest’ultima cosa e preparo il calendario a ritroso. 

  • Ore 12:00 Spuntino prima di partire
  • Ore 12:30 Ritirare autovettura dal meccanico per piccolo tagliando (in realtà ho cambiato gli pneumatici e rifatto i freni)
  • Ore 13:00 Fare il pieno di carburante
  • Ore 13:30 Caricare i bagagli in macchina
  • Ore 14:30 Partenza da Arcore
  • Ore 15:00 Ritirare Cristian uscita Brebemi

E così via. La stessa cosa l’abbiamo fatta con tutte le località da toccare durante il viaggio, per sapere orari, luoghi, costi, chilometri, punti ristoro, approvigionamento viveri.

Lo so che sembrerà una rottura, ma credetemi, costruire piano piano, tessera dopo tessera tutto il programma, vi aiuterà a capire quelle che sono le cose veramente importanti da visitare, capire voi cosa desiderate da questo viaggio, i bambini cosa vogliono. Sarà il Diario di Bordo.

Abbiamo scelto di facilitarci la vita, in questo modo, un quaderno ad anelli con le buste trasparenti, ogni giorno una busta, data in alto a destra, foglio dell’intervista con tutti i dati della location e della persona che parlerà con noi. Punti specifici dell’intervista e dei dintorni da descrivere. Check-in e Check-out con orari precisi se richiesti. Questi contenitori trasparenti contengono i biglietti dei musei, le cartine, i depliant dei campeggi, dei b&b, i biglietti da visita dei luogi e delle persone incontrate. Questo libro, partito con un dorso di circa quattro centimetri, al nostro ritorno è diventato ciccione, adesso ne ha quasi venti.

Tenetevi sempre un margine di tempo utile per recuperare eventuali ritardi, se vi fermerete una sola notte ricordatevi che sarete in quella zona due giorni, il giorno dell’arrivo e il giorno della partenza. Quindi se volete visitare più cose, potete inserirle nel giorno della partenza.

Se calendarizzate con un calendario online, ad esempio Google Calendar, riceverete un promemoria, e lo riceverà anche la struttura che vi ospiterà. Se utilizzate il cellulare come GPS di viaggio, avrà già la prossima meta da raggiungere se lo sincronizzerete con il calendario online.

Se non tenete traccia di quando, dove, e come, sicuramente spenderete più soldi, perchè farete più strada, sarete obbligati a fare strade o percorsi a pagamento, non sarete mai sereni ma correrete sempre dietro ad un orologio. Ascoltate un consiglio da chi ha fatto 2000 km in Sardegna, programmate e godetevi il viaggio, quando suonerà il telefono deciderete se vale la pena fermarsi oppure andare.

Lascia un commento