IN VIAGGIO VERSO ESCOLCA – Sardegna in Viaggio

IN VIAGGIO VERSO ESCOLCA

12 Giugno 2016

La colazione è stata strepitosa con le brioches al cioccolato e le bombe, acquistate al bar a bordo piscina. Da qui siamo partiti di nuovo verso l’interno, attraverso strade che una volta erano adibite ad uso militare, che si inerpicano in direzione di Escolca, una località montana, dove Ignazia Olianas ci sta aspettando, nel suo meraviglioso giardino.

Affittacamere il giardino di valentina

Lasciamo alle nostre spalle la splendida costa sarda, e ci inoltriamo verso l’entroterra, per arrivare ad Escolca in provincia di Cagliari. Il paesaggio cambia, esattamente come cambiano le sensazioni nell’affrontare un viaggio in cui il mare non è più il protagonista. Maciniamo chilometri circondati da verdi ulivi, distese di cereali giallo oro e piccoli vitigni dai quali timidamente si affacciano, in cerca di sole, i primi grappoli d’uva con piccolissimi acini dal verde intenso. Qua e là rocce e alto rilievi, ci accompagnano maestosi elevandosi verso quel cielo terso e blu tipico dell’isola. Siamo diretti verso l’entroterra. Il nostro “senso” olfattivo è continuamente sollecitato da quel tipico profumo aromatico di sterpaglia circondata da bassi ma estesi rovi, ed il dolciastro delle piante di fichi, che riusciamo ad individuare visivamente, solo dopo averne percepito l’aroma. Questi saranno ricordi indelebili per i nostri figli. Ricordi olfattivi ancor più pregnanti di quelli visivi. Per me è stato così, e spero tanto lo sia anche per loro. Perché sarà sempre un catapultarci indietro nel tempo, rivivere attraverso tale ricordo, l’emozione di un luogo legato all’infanzia.

Come spesso accade nella vita, percorriamo strade con curve e saliscendi, che si affacciano sulla vallata di Gergei, ai piedi dell’altopiano basaltico della Giara di Serri. Altopiano conosciuto per un importante complesso archeologico, un santuario nuragico che prende il nome di Santa Vittoria, grazie alla vicina chiesetta omonima, che purtroppo non siamo riusciti a vedere. A meno di 4 km di distanza da questo nuraghe, sulle pendici meridionali di questo altopiano, ecco Escolca!

Un piccolo borgo agricolo, del Sarcidano, abitato da sole 600 anime, nel cui fascino antico e misterioso, troveremo l’Affittacamere “Il giardino di Valentina”.
La prima ed unica struttura di questo tipo in cui alloggeremo, ad aver adottato diversi sistemi ecologici e bio tecnologici, che gli hanno concesso l’onorificenza del CLUB UNESCO.

La stradina, stretta e con una particolare pendenza, precede un grande cancello che si affaccia su una variegata quantità di piante e aiuole fiorite, su cui si posano leggiadre diverse farfalle. Un cane ci viene incontro e avvisa la sua padrona che ci sono ospiti. Subito dietro Ignazia, la sorridente padrona di casa che gestisce questo splendido luogo immerso nel verde, ci accoglie con calore. È nostra premura fare conoscenza e presentare i nostri figli, che subito sono riempiti di attenzioni festose da Diana, il cane di Ignazia.

Veniamo condotti alla nostra camera, su al primo piano… Un mediterraneo trompe l’oeil rallegra la testata del letto matrimoniale, mentre due lettini singoli affiancati si trovano al di sotto di due finestre ad angolo. Da qui si perde a perdifiato la vallata interrotta, qua e là, da colline bruciate dal sole. Un quadro nel quadro! Appena prima della camera, il bagno privato destinato a noi. Un bagnetto cieco ma ben strutturato e dai giusti spazi, in cui non manca una comoda doccia. Ignazia ha accuratamente lasciato ai piedi di ogni letto la parure completa di asciugamani per ognuno dei suoi ospiti. Phon, bagnoschiuma e shampoo sono a nostra disposizione nel bagno a noi dedicato. Il piano in cui ci troviamo si affaccia su una piccola terrazza con due sediole da esterno ed un tavolinetto tondo dove poter tranquillamente leggere o godersi il sole, ma anche soltanto rilassarsi. Una scaletta conduce ad un’altra terrazza sottostante, adibita per una parte a solarium a cielo aperto; mentre l’altra parte, coperta da tettoia, è dedicata allo stenditoio e alla lavatrice. Anche qui non mancano piante, per lo più grasse, alloggiate nei più variegati vasi di coccio.

Siamo veramente stanchi, perché ridendo e scherzando siamo arrivati a destinazione nel tardo pomeriggio, anche se il sole non accenna a lasciarsi andare dietro le colline della Giara di Serri.

 

Ignazia Olianas

 

“Mi chiamo Ignazia, sono la padrona di casa e vi do il benvenuto nel mio affitacamere “Il Giardino di Valentina”. Sono nata nel 1957 proprio qui, a Escolca, e ci sono tornata nel 2005. Stanca di occuparmi di conti e amministrazioni al nord, ho deciso di rientrare in Sardegna per ritrovare il contatto con la natura e con ritmi più umani.” Cit. Volantino/Sito web www.ilgiardinodivalentina.it

 

Ignazia mi da la libertà di stendere i teli mare e di utilizzare la lavatrice per lavare i nostri vestiti, è prontamente si mette a disposizione per prepararci una deliziosa cena a base di formaggi, miele, conserve pane e vino locale; con contorno di tenera insalata novella verde e piccolissimi rossi pomodorini, del suo orto. Una tonificante doccia, e la serata si conclude quindi in modo casareccio dove veniamo coccolati da sapori autoctoni di nostro gusto. Trascorriamo una bella nottata tranquilla, e ci svegliamo veramente riposati e curiosi di vedere come ci accoglierà questo nuovo giorno.

Le farfalle

Il giardino

Ognuno di noi è lieto di trovarsi immerso tra rose, bouganville, elicrisi, rose, calle, surfinie, fiori di loto, ibiscus ed erbe aromatiche. Ignazia ci appare subito molto disponibile a raccontarci la sua storia e a condividere con noi la sua casa.

 

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”7″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”0″ thumbnail_width=”240″ thumbnail_height=”160″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”100″ number_of_columns=”0″ ajax_pagination=”0″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”1″ slideshow_link_text=”[Attiva la Pubblicazione]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

Lascia un commento